Domande e risposte – Impianto di un sistema di infusione

In che modo il medico riconosce se un paziente è un potenziale candidato per l'impianto di una pompa di infusione?

Si consiglia di discutere con il proprio medico degli obiettivi che si intendono raggiungere con il trattamento. Il medico effettuerà un test di screening per stabilire se una pompa è in grado di fornire un sollievo dal dolore adeguato al raggiungimento di tali obiettivi.

Perché è necessario effettuare un test di screening?

Il test di screening consente a medico e paziente di valutare la risposta al farmaco rilasciato nella regione spinale, per decidere se il soggetto è un potenziale candidato all'impianto di una pompa.

Quanto dura il test di screening? È necessario il ricovero ospedaliero?

Dipende dal test di screening che il medico ritiene più idoneo per il paziente. Il test può durare dalla mezza giornata fino a 4 giorni. In base al tipo di test selezionato, potrebbe essere necessario sottoporsi a una procedura che dura all'incirca 1-2 ore e richiede, successivamente, il ricovero in ospedale per il monitoraggio. Si consiglia di consultare il medico per sapere i dettagli relativi al test di screening ritenuto più idoneo.

Farà male?

Prima che venga effettuata l'iniezione di prova o che venga posizionato il catetere, il medico potrebbe anestetizzare una piccola regione della parte inferiore del dorso con un anestetico locale.

È possibile assumere altri analgesici durante il test di screening?

Dipende dal medico e dall'intensità del dolore. Il medico potrebbe ridurre o sospendere la somministrazione di farmaci orali 1-2 settimane prima del test.

L'impianto della pompa di infusione permanente procura lo stesso sollievo dal dolore che si prova durante il test di screening?

Se il test di screening ha avuto esito positivo e si decide di proseguire con l'impianto del dispositivo, il sollievo dal dolore potrebbe variare leggermente. È necessario riferire al medico ciò che si prova, in modo da poter apportare le modifiche necessarie a ottenere il massimo sollievo dal dolore possibile.

Quanto tempo dovrà trascorrere, dopo il test di screening, prima di impiantare la pompa?

Se il test di screening è risultato positivo, medico e paziente decideranno insieme quando impiantare il dispositivo. Alcuni medici preferiscono attendere alcuni giorni, altri un po' più a lungo.

Che tipo di anestesia viene utilizzata durante l'intervento?

In genere, l'intervento viene eseguito in anestesia totale. Tuttavia, è possibile discutere con il medico altre opzioni.

Quanto dura in media il ricovero ospedaliero?

In base alle indicazioni del medico e alla politica della struttura ospedaliera, potrebbe essere raccomandato un ricovero di 1-2 notti.

In media, quanto dura l'intervento chirurgico?

L'intervento dura mediamente da 1 a 3 ore circa, dall'inizio alla fine. Si consiglia di discutere con il medico i dettagli e la durata della procedura.

Quanto sono grandi le incisioni?

Vengono praticate due incisioni, di cui una solitamente nell'addome per il posizionamento della pompa. Le dimensioni dell'incisione dipendono dalla grandezza del dispositivo e possono arrivare fino a 15 centimetri di lunghezza. L'altra incisione, effettuata sul dorso, è lunga da 5 a 8 centimetri circa.

Il danno del midollo spinale è una possibile complicanza?

Il posizionamento chirurgico del catetere può lesionare il midollo spinale.

È possibile utilizzare un'incisione addominale precedente?

No, perché l'incisione deve essere eseguita nel punto in cui verrà impiantata la pompa, per consentire un adeguato ancoraggio del dispositivo.

Tra quali vertebre viene posizionato il catetere?

Dipende dalla condizione specifica del soggetto e dai risultati del test di screening. Il medico consiglierà il sito più appropriato.

Quanto tempo dovrà passare prima di trarre beneficio dalla pompa di infusione?

Il trattamento ha inizio non appena la pompa viene riempita con il farmaco, che viene erogato attraverso il catetere nel sito specifico. Tuttavia, in base al tipo di farmaco, potrebbero essere necessari diversi giorni prima di sperimentare i benefici del trattamento. Durante questo periodo di transizione, il medico può ridurre o eliminare gli altri farmaci assunti dal paziente.

Con che frequenza dovrà essere ricaricata la pompa di infusione?

Il farmaco contenuto nella pompa deve essere ricaricato ogni 6-12 settimane, in base al dosaggio utilizzato. L'operazione di ricarica avviene mediante iniezione con ago presso l'ambulatorio del medico. Durante questi appuntamenti, il medico può regolare la dose di farmaco per gestire il sollievo dal dolore.

La pompa è visibile agli altri?

Poiché il dispositivo è impiantato vicino alla superficie cutanea per essere facilmente accessibile durante la ricarica, a volte si potrebbe notare una leggera protuberanza se si indossano indumenti attillati. Tuttavia, in base alla corporatura del paziente, al sito di impianto della pompa e alle sue dimensioni, il dispositivo potrebbe non essere per nulla visibile.

Cosa succede se il dolore avvertito cambia? Il medico può aumentare o diminuire il dosaggio?

Sì. A impianto avvenuto, il medico può modificare la dose necessaria.

La pompa di infusione può essere rimossa?

Sì. Il test di screening è pensato per stabilire se la pompa può contribuire alla gestione del dolore. Tuttavia, se la pompa non è più necessaria o se il paziente cambia idea riguardo al trattamento, il medico può disattivare il dispositivo o rimuoverlo.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 17 11 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1

Per maggiori info

On the Web

 
Italy