Domande frequenti (FAQ) – Impianto di un neurostimolatore

In che modo il medico riconosce se un paziente è un potenziale candidato per l'impianto di un neurostimolatore?

Si consiglia di parlare con il medico dei propri obiettivi riguardo al trattamento. Il medico potrebbe eseguire un test di screening per capire se un sistema di neurostimolazione è in grado di fornire un adeguato sollievo dal dolore.

Perché è necessario effettuare un test di screening?

La partecipazione al test di screening consente a medico e paziente di valutare una potenziale candidatura al trattamento mediante neurostimolazione. Scopo del test di screening è stabilire la risposta del paziente alla neurostimolazione, se riduce il dolore, se soddisfa gli obiettivi del soggetto e se rappresenta la giusta terapia del dolore per i sintomi da sindrome da dolore regionale complesso.

Quanto dura il test di screening?

La durata del test di screening varia da 3 a 10 giorni circa.

Farà male?

L'inserimento degli elettrocateteri avviene in anestesia locale, pertanto è possibile avvertire una sensazione di fastidio durante la procedura e provare dolore nel sito di incisione una volta che l'effetto dell'anestesia è terminato. Durante il periodo rimanente non si dovrebbe avvertire alcun dolore o fastidio.

È possibile assumere degli analgesici durante il test di screening?

Il medico potrebbe ridurre o sospendere la somministrazione di farmaci orali 1-2 settimane prima del test. Durante il test di screening, è possibile somministrare farmaci orali per il dolore episodico intenso (breakthrough pain). Si consiglia di non sospendere l'assunzione di farmaci orali senza prima consultare il medico.

L'impianto del microinfusore permanente procura lo stesso sollievo dal dolore che si prova durante il test di screening?

Se il test di screening ha avuto esito positivo e si decide di proseguire con l'impianto del dispositivo, il sollievo dal dolore potrebbe variare leggermente, in quanto gli elettrocateteri potrebbero trovarsi in una posizione lievemente diversa rispetto al test di screening. È necessario riferire al medico ciò che si prova, in modo da poter apportare le modifiche necessarie a ottenere il massimo sollievo dal dolore possibile.

Dopo il test di screening, quanto tempo deve trascorrere prima di impiantare il sistema di neurostimolazione?

Se il test di screening è risultato positivo, medico e paziente decideranno insieme quando impiantare il dispositivo. Alcuni medici preferiscono effettuare l'impianto immediatamente, mentre altri attendono qualche giorno.

Che tipo di anestesia viene utilizzata durante l'intervento?

In genere, l'impianto del neurostimolatore viene eseguito in anestesia totale. Tuttavia, è possibile discutere con il medico altre opzioni.

Quanto dura in media il ricovero ospedaliero?

In base alle indicazioni del medico e alla politica della struttura ospedaliera, potrebbe essere raccomandato un ricovero. Tuttavia, la procedura potrebbe essere eseguita in day hospital, per cui il paziente non deve trascorrere la notte in ospedale. Si consiglia di discutere la durata del ricovero ospedaliero con il medico.

Quanto sono grandi le incisioni?

Vengono praticate due incisioni. Quella per la tasca del neurostimolatore dipende dalle dimensioni del dispositivo; l'altra, eseguita sul dorso, è lunga da 5 a 8 centimetri.

Vi sono altri effetti collaterali associati al posizionamento degli elettrocateteri in prossimità del midollo spinale?

In rari casi, può verificarsi una "cefalea spinale”. La cefalea spinale è provocata dalla perdita di liquido cerebrospinale (il liquido che circonda il midollo spinale) dallo spazio intratecale allo spazio epidurale. Questo mal di testa può risolversi da solo o essere trattato dal medico.

Il danno del midollo spinale è una possibile complicanza?

In rari casi, il posizionamento chirurgico dell'elettrocatetere può lesionare il midollo spinale.

È possibile utilizzare un'incisione addominale precedente?

No, perché l'incisione deve essere eseguita nel punto in cui verrà impiantato il neurostimolatore, per consentire un adeguato ancoraggio del dispositivo.

Tra quali vertebre vengono posizionati gli elettrocateteri?

Dipende dalla condizione specifica del soggetto e dai risultati del test di screening. Il medico consiglierà il sito più appropriato.

Il sistema di neurostimolazione viene sentito o percepito all'interno del corpo? Le altre persone lo notano?

Il neurostimolatore non emette alcun rumore e non è normalmente visibile attraverso i vestiti. Viene solitamente impiantato nell'addome inferiore, dove è più confortevole e meno visibile. È avvertibile come una leggera protuberanza sottopelle.

Il neurostimolatore può essere rimosso?

Sì. Il test di screening è pensato per ridurre al minimo la possibilità che la neurostimolazione non sia efficace nel gestire il dolore. Se il neurostimolatore non è più necessario o se il paziente cambia idea riguardo al trattamento, il medico può spegnere il dispositivo e rimuoverlo.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 15 11 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1

Per maggiori info

On the Web

 
Italy