Opzioni di trattamento per la ritenzione urinaria

Vi sono diverse opzioni di trattamento per la ritenzione urinaria e i problemi vescicali, inclusa l'innovativa terapia di neuromodulazione di Medtronic. Dal 1994, sono oltre 80.000 le persone trattate con questo metodo in tutto il mondo. Se la propria vita è stata sconvolta dai problemi vescicali e gli altri trattamenti non hanno funzionato o hanno provocato effetti collaterali intollerabili, si consiglia di discutere con il medico su come recuperare il controllo.

Tecniche comportamentali

Alcune persone possono ridurre i sintomi della ritenzione urinaria semplicemente modificando il proprio stile di vita:

  • utilizzando la tecnica del “doppio svuotamento”, che prevede di attendere qualche minuto dopo lo svuotamento della vescica prima di tentare di urinare una seconda volta
  • praticando il biofeedback, per migliorare la capacità di sentire quando è il momento di andare in bagno senza attendere che la vescica sia troppo piena
  • eseguendo la rieducazione della funzione vescicale ed esercizi per la muscolatura pelvica, per consentire un migliore funzionamento dei nervi e dei muscoli coinvolti nello svuotamento della vescica

Terapia farmacologica

Per contribuire al controllo dei sintomi dei disturbi vescicali, il medico potrebbe prescrivere dei farmaci. Vi sono diversi tipi di farmaci utilizzati per i problemi di ritenzione urinaria: alcuni si concentrano sui muscoli che controllano la minzione, altri agiscono sulla causa dell'ostruzione, riducendola.

Neuromodulazione sacrale

Il medico potrebbe consigliare la terapia di neuromodulazione sacrale ai soggetti che non hanno ricevuto un aiuto dai trattamenti standard. Questo trattamento reversibile utilizza un piccolo neurostimolatore, impiantato nel corpo, per inviare impulsi elettrici di bassa intensità al nervo sacrale e ridurre così i sintomi.

Cateterizzazione

Un catetere è un tubo flessibile inserito all'interno della vescica per drenarla. Se la ritenzione urinaria è di grado moderato, il medico può mostrare al paziente come inserire il catetere per alleviare temporaneamente i sintomi. Nel caso in cui la ritenzione urinaria sia grave, il medico dovrà inserire un catetere permanente per il drenaggio della vescica.

Ablazione termica

Se il paziente è un uomo di età superiore ai 50 anni con un'iperplasia prostatica benigna moderata (IPB) per la quale la terapia farmacologica non ha funzionato, il medico può raccomandare l'ablazione termica a radiofrequenza (terapia a RF). Questo trattamento minimamente invasivo sfrutta l'energia a radiofrequenza di basso livello erogata direttamente all'interno della prostata attraverso due aghi per eliminare il tessuto prostatico in eccesso e ridurre i sintomi della ritenzione urinaria.
Per saperne di più: Terapia a RF

Procedure chirurgiche permanenti

Se il paziente è un uomo affetto da iperplasia prostatica benigna (IPB) grave, può trarre giovamento dalla chirurgia per ridurre le dimensioni della prostata. Se la ritenzione urinaria è causata dalla compressione dell'uretra da parte della prostata, la chirurgia può ampliarla migliorando i sintomi.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 23 11 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy