Rischi e benefici – Intervento di sostituzione discale artificiale

Benefici

Il disco cervicale artificiale come alternativa alla fusione spinale venne valutato in uno studio clinico su 541 pazienti – la più ampia sperimentazione clinica di questo genere sulla colonna cervicale, mai condotta e portata a termine.

Alcuni tra i principali risultati dello studio clinico includono:

  • il gruppo di pazienti sottoposti a sostituzione discale artificiale ha registrato un tasso di rientro al lavoro medio del 26,2% migliore rispetto alla media del gruppo di trattamento sottoposto a fusione spinale
  • i pazienti del gruppo del disco cervicale artificiale non hanno sperimentato alcun malfunzionamento del dispositivo (rottura)
  • un minor numero di pazienti del gruppo del disco artificiale ha richiesto procedure chirurgiche di revisione rispetto a quelli del gruppo di trattamento con fusione spinale. Si considera un intervento di revisione una procedura chirurgica che regola o in qualche modo modifica la configurazione originale dell'innesto.

Rischi

Come qualsiasi altro intervento di chirurgia vertebrale, anche la sostituzione discale artificiale presenta dei rischi. Possono insorgere varie complicanze, a presentazione singola o combinata.

Tra i potenziali rischi associati all'intervento chirurgico rientrano complicanze legate all'anestesia, coaguli di sangue, reazioni allergiche ed effetti avversi dovuti a problemi medici non diagnosticati, come una cardiopatia silente. Le potenziali complicanze associate alla chirurgia vertebrale e, in particolare, alla sostituzione discale artificiale includono:

  • reazione allergica al materiale impiantato
  • piegamento, rottura, allentamento o spostamento dell'impianto
  • piegamento o rottura degli strumenti
  • ferite, infezioni locali e/o sistemiche
  • dolore al collo e/o al braccio
  • difficoltà a deglutire
  • problemi o alterazioni del linguaggio
  • lesione ai nervi o al midollo spinale, con conseguente possibile disabilità o paralisi
  • sensazione di intorpidimento o formicolio alle estremità
  • lacerazione della membrana protettiva (dura) che riveste il midollo spinale
  • perdita di movimento o fusione al livello cervicale trattato
  • sviluppo o progressione di malattie ad altri livelli cervicali
  • sanguinamento o raccolta di sangue coagulato (ematoma)
  • coaguli di sangue e restrizioni del flusso ematico, potenziale causa di ictus
  • gonfiore tissutale
  • reazioni all'anestesia
  • alterazione delle capacità cognitive
  • complicanze legate alla gravidanza, inclusi aborti spontanei e difetti congeniti del feto
  • incapacità di tornare a svolgere le normali attività quotidiane, inclusa l'attività sessuale
  • morte

Vi è inoltre il rischio che questa procedura chirurgica non sia efficace e possa non alleviare o peggiorare i sintomi preoperatori.

Durante lo studio clinico statunitense, sono stati riportati alcuni casi di eventi avversi. Tra i più comuni rientravano trauma, problemi di deglutizione, incapacità di parlare e infezione. Possono esserci ulteriori rischi associati al trattamento con disco cervicale artificiale. Sebbene molti dei principali rischi siano elencati su questo sito Web, esiste un elenco più completo contenuto nel foglio illustrativo allegato al prodotto. Si consiglia di consultare il proprio medico curante per ulteriori informazioni e una spiegazione di tali rischi.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 19 04 2016

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy