Questa storia racconta l'esperienza di una persona che ha ricevuto la terapia ITB di Medtronic per il trattamento della spasticità grave. Medtronic ha invitato questa persona a condividere il suo caso. Si rammenta che le esperienze riportate sono specifiche del singolo paziente. I risultati possono variare, così come le reazioni.

La storia di Jason

Vivere con la spasticità

All'età di 17 anni, Jason era una stella emergente del motocross. Ma mentre si allenava su un terreno aspro, urtò con la ruota anteriore della moto contro una roccia nascosta. Venne sbalzato oltre il manubrio della moto e sbattè con la testa sul terreno, lesionando il midollo spinale all'altezza di T5/T6. Jason rimase paralizzato dal torace in giù.

Anche dopo l'incidente, Jason era determinato a vivere la sua vita al massimo. Iniziò di nuovo a correre, stavolta sulla sua sedia a rotelle. Ma non passò molto tempo prima che iniziasse ad avvertire i primi sintomi di spasticità grave a gambe e schiena. "Gli spasmi erano così atroci da sbalzarmi indietro dalla sedia a rotelle", ricorda.

Primi trattamenti

Gli spasmi di Jason rendevano difficoltose persino le attività quotidiane. Aveva difficoltà a stare seduto sulla sedia che usava per gareggiare, a muoversi e a vestirsi senza avere un attacco. Jason tentò con i farmaci orali, che lo lasciavano però debole e stordito. Il medico suggerì allora la terapia ITB di Medtronic.

Come la terapia ITB ha aiutato Jason

La terapia ITB allevia la spasticità grave mediante l'utilizzo di una pompa programmabile posizionata nell'addome, appena sottopelle. La pompa è collegata a un catetere sottile e flessibile che eroga il farmaco antispastico in forma liquida direttamente nello spazio intratecale, l'area dove il liquido cerebrospinale scorre attorno al midollo.

Jason si sottopose a un test di screening dall'esito positivo e il giorno successivo gli impiantarono la pompa. I muscoli di gambe e schiena si rilassarono. Attività quali spostarsi, vestirsi e gareggiare divennero più facili.

Rischi della procedura

Jason non ha sperimentato alcuna complicanza legata all'intervento chirurgico iniziale. Tuttavia, alcuni soggetti possono sperimentare complicanze chirurgiche, effetti collaterali associati al farmaco, o entrambi. Come qualsiasi altra procedura chirurgica, anche la terapia ITB presenta dei rischi. Tra questi rientrano meningite, perdita di liquido cerebrospinale, infezione, paralisi, mal di testa, gonfiore, sanguinamento ed ecchimosi. Gli effetti collaterali associati al farmaco includono flaccidità muscolare, sonnolenza, nausea/vomito, mal di testa e vertigini.

Quando, 5 anni dopo, Jason si presentò per la prima sostituzione di routine della pompa, sviluppò un'infezione. Il medico rimosse la pompa senza poterla sostituire fino alla completa risoluzione dell'infezione.

“Gli spasmi erano terribili senza la pompa”, dichiara. “Ma non appena l'infezione guarì, la pompa venne sostituita e gli spasmi tornarono sotto controllo”. Da allora, Jason ha subito un'altra sostituzione del dispositivo senza registrare complicanze.

Niente è impossibile

Con la spasticità sotto controllo, Jason si iscrisse all'Università dell'Illinois, dove si unì alla squadra di corsa su sedia a rotelle. Dopo aver completato il corso di laurea presso la Northeastern University di Boston, proseguì gli studi con un master in business administration all'Università di Boston.

Jason continua a eccellere, nel lavoro e nelle competizioni. Ad oggi, ha partecipato a oltre 140 gare su strada, 28 maratone e 18 triatlon. Nel giugno del 2008, fu tra i quattro atleti disabili a qualificarsi per l'Hawaii Ironman Triathlon. Oltre ad allenarsi due volte al giorno, lavora a tempo pieno nel campo della finanza.

“La terapia ITB mi aiuta a dimostrare che niente è impossibile”, afferma Jason.

Questa testimonianza riflette un'esperienza personale. Non tutte le persone potrebbero ottenere lo stesso risultato clinico. Ti consigliamo di confrontarti con il tuo specialista di riferimento per considerare tutte le opzioni terapeutiche.

Ultimo aggiornamento: 25 10 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1

Per maggiori info

On the Web

Italy