Cifoplastica con palloncino - Aspetti clinici da considerare

 

La frattura vertebrale (o frattura vertebrale da compressione) si verifica quando le vertebre si fratturano o collassano. L'osteoporosi riduce la resistenza e la stabilità delle ossa ed è la patologia sottostante più diffusa nella maggior parte dei pazienti con frattura vertebrale.

L'osteoporosi non è però l'unica responsabile della riduzione del tessuto osseo che dipende anche dall'utilizzo prolungato di alcuni farmaci, come i corticosteroidi, da determinati trattamenti oncologici e da uno stile di vita caratterizzato da fumo, inattività fisica e da una dieta povera di calcio.

La colonna vertebrale ha caratteristiche diverse rispetto a tutte le altre ossa che compongono lo scheletro. Ad esempio, le ossa degli arti inferiori sono molto più resistenti e compatte, tali da consentire il sostenimento di movimenti rigidi. Le vertebre, invece, risultano meno compatte e caratterizzate da una prevalenza di componente ossea "spugnosa". Per la loro particolare composizione, le vertebre sono pertanto più vulnerabili a fratture.

La cifoplastica con palloncino è un'opzione di trattamento specifica per pazienti con dolore alla schiena o con deformità associate alla presenza di fratture vertebrali. A seguito dell'esame obiettivo, il medico potrebbe prescrivere ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali, quali la radiografia o la risonanza magnetica (RM) per confermare la diagnosi di frattura vertebrale e verificarne la recenza.

Dopo l'intervento, la maggior parte dei pazienti riferisce una riduzione del dolore e un miglioramento della mobilità.1

Sebbene il tasso di complicanze associato alla cifoplastica con palloncino sia basso, analogamente a tutti gli interventi chirurgici, anche questo approccio non è esente da possibili eventi avversi, alcuni potenzialmente mortali, come l'attacco di cuore (infarto del miocardio), l'arresto cardiaco (cessazione del battito cardiaco), l'ictus e l'embolia (sangue, grasso o cemento osseo che raggiungono il cuore o i polmoni). Tra gli altri rischi, raramente si riscontrano:

  • infezioni
  • perdita di cemento osseo nei muscoli e nei tessuti circostanti il midollo spinale
  • lesioni dei nervi che possono, in rari casi, causare paralisi
  • perdita di cemento osseo nei vasi sanguigni che causa lesione agli stessi, ai polmoni e/o al cuore.

Questa procedura ha delle precise indicazioni ed è soggetta a prescrizione da parte del medico specialista. Si consiglia pertanto di rivolgersi al proprio medico di fiducia per un elenco completo dei rischi e dei benefici, delle indicazioni, delle precauzioni e per qualsiasi ulteriore informazione di carattere medico-chirurgica in merito alla cifoplastica con palloncino.

Bibliografia

  1. Ledlie, J.T. e M.B. Renfro, Kyphoplasty treatment of vertebral fractures: 2-year outcomes show sustained benefits. Spine. 2006. 31(1): p. 57-64.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 22 11 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Michelson Technology at Work
Italy