Ablazione chirurgica mininvasiva: cos'è?

Il progredire delle tecniche e delle tecnologie ha permesso ai cardiochirurghi di offrire molteplici modalità di trattamento chirurgico della Fibrillazione Atriale ed avere per ciascun paziente la corretta opzione terapeutica.

L’ablazione chirurgica mininvasiva permette di trattare i pazienti privi di altra patologia cardiaca maggiore che necessita di essere trattata chirurgicamente.

Sono disponibili numerose tecniche e tecnologie per il trattamento chirurgico minivasivo della Fibrillazione Atriale. Questo approccio chirurgico è caratterizzato da piccole incisioni in entrambe i lati del torace attraverso le quali si completano le lesioni intorno alle vene polmonari e si effettua l’ablazione dei gangli.

Il trattamento prevede l’utilizzo di un dissettore tissutale, della pinza per ablazione a radiofrequenza irrigata bipolare e del dispositivo di mappaggio, ablazione, pacing e sensing per l’ablazione dei gangli ed il test delle lesioni effettuate.

Con i dispositivi suddetti vengono create le linee di ablazione intorno alle vene polmonari e viene effettuato il test delle lesioni e l’ablazione dei gangli.

L’erogazione dell’energia a radiofrequenza avviene e puo essere controllata attraverso il generatore che nei dispositivi bipolari regola automaticamente la potenza dell’energia da erogare in base all’impedenza del tessuto misurata fra i due elettrodi fornendo il segnale di transmuralità della lesione.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 06 12 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy