Cos'è l'Ablazione transcatetere

L’ablazione della fibrillazione atriale viene indicata per i pazienti al di sotto dei 60 anni, per i  pazienti sintomatici e per tutti coloro che non hanno risposto positivamente alla terapia farmacologica. Si tratta del 30% della popolazione che soffre di fibrillazione atriale, la patologia cardiaca che rappresenta la più comune forma di aritmia con 500.000 pazienti in Italia e 60 mila nuovi casi ogni anno.

L’Ablazione transcatetere è una delle metodiche per il trattamento della Fibrillazione Atriale e viene eseguita da un cardiologo specializzato in elettrofisiologia. Il suo scopo è l’eliminazione del tessuto cardiaco responsabile dell’innesco e del mantenimento della Fibrillazione Atriale. Questo tessuto, generalmente, è localizzato nell’atrio sinistro del cuore e, nello specifico, nella giunzione tra questa camera e le quattro vene polmonari.

Gli strumenti utilizzati in questa procedura sono dei lunghi fili in materiale plastico che vengono inseriti e movimentati dalla vena femorale. Questi sondini, chiamati elettrocateteri, sono dotati alla propria estremità (che viene in contatto con l’interno del cuore) di elettrodi che sono in grado di registrare i segnali elettrici locali (come un "mini-ElettroCardioGramma") e di trasferire l’energia necessaria per l’eliminazione del tessuto anomalo responsabile della Fibrillazione Atriale.

Quando gli elettrocateteri risultano posizionati esattamente nelle zone che causano la Fibrillazione Atriale, viene erogata l’energia necessaria a creare la lesione.

Questa lesione ha lo scopo di creare un’interruzione nella comunicazione elettrica tra le vene polmonari e l’atrio: in questo modo, qualunque impulso elettrico anomalo proveniente dalle vene polmonari non avrà alcun effetto sull’atrio sinistro e, quindi, sul cuore.

L’elettrocatetere, per apportare l’energia, deve essere collegato ad un Generatore di Radio Frequenza o ad una Console per Crio-Ablazione e la sua forma può variare a seconda del tipo di sorgente che si utilizza.

L’isolamento elettrico delle vene polmonari è eseguito tramite applicazioni o “bruciature “ a cui è inoltre associato un sistema di mappaggio e navigazione chirurgica.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 15 12 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy