Rischi e benefici – Neurostimolatori

La neurostimolazione può ridurre il dolore cronico e migliorare la capacità di svolgere le attività quotidiane. Si consiglia di discutere con il proprio medico curante dei rischi e dei benefici associati all'uso di un neurostimolatore per i sintomi da neuropatia dolorosa.

Benefici

In genere, i soggetti che traggono beneficio dalla neurostimolazione:

  • sperimentano una riduzione del dolore di almeno il 50%1-6
  • avvertono una leggera sensazione di formicolio nell'area del dolore
  • hanno una minore necessità dei farmaci orali1-6
  • sperimentano meno effetti collaterali legati ai farmaci orali1-6

Inoltre, questo tipo di trattamento:

  • non comporta cambiamenti radicali a carico del midollo spinale o dei nervi
  • può essere regolato per fornire diversi livelli di stimolazione per varie attività o diversi momenti della giornata
  • è reversibile – il medico può spegnere il dispositivo o rimuoverlo completamente
  • può essere testato per un breve periodo di tempo prima di sottoporsi all'impianto permanente

Rischi

Sebbene l'obiettivo della neurostimolazione sia la gestione del dolore con il minor numero possibile di effetti collaterali, tutti i trattamenti del dolore presentano dei rischi.

Gli effetti collaterali comuni includono:

  • nessuna stimolazione con conseguente perdita di sollievo dal dolore dovuta a spostamento dell'elettrocatetere o ad altre cause
  • stimolazione intermittente
  • stimolazione nel punto sbagliato se gli elettrocateteri si spostano
  • stimolazione fastidiosa
  • dolore in corrispondenza del neurostimolatore
  • problemi di trasmissione dei dati o del programmatore

Gli eventi avversi gravi si verificano meno di frequente, ma sono possibili.

  • La neurostimolazione prevede il ricorso alla chirurgia e come per tutte le procedure chirurgiche esiste il rischio di infezione.
  • Possono esserci delle perdite di sangue (ematoma) o liquido (sieroma) nel punto in cui è stato impiantato il neurostimolatore.
  • In rari casi, l'errato posizionamento chirurgico dell'elettrocatetere può lesionare il midollo spinale.
  • Le complicanze legate al dispositivo possono richiedere un ulteriore intervento chirurgico per riposizionare, riparare o sostituire i componenti del sistema.

Consultare le Informazioni importanti sulla sicurezza per ulteriori dettagli.

Bibliografia

  1. North R, Kidd D, Zuhurak, M, et al. Spinal Cord Stimulation for Chronic, Intractable Pain: Experience Over Two Decades. Neurosurgery 1993;32 384-395.
  2. Kumar K, Toth C, Nath R, et al. Epidural Spinal Cord Stimulation for Treatment of Chronic Pain – Some Predictors of Success. A 15-Year Experience. Surg Neurol 1998;50:110-121.
  3. De La Porte C, Van de Kelft E. Spinal Cord Stimulation in Failed Back Surgery Syndrome. Pain 1993;52:55-61.
  4. Devulder J, De Laat M, Van Bastalaere M, et al. Spinal Cord Stimulation: A Valuable Treatment for Chronic Failed Back Surgery Patients. J Pain Symptom Manage 1997;13:296-301.
  5. Burchiel K, Anderson V, et al. Prospective, Multicenter Study of Spinal Cord Stimulation for Relief of Chronic Back and Extremity Pain. Spine 1996;21:2786-2794.
  6. Turner J, Loeser J, Bell K. Spinal Cord Stimulation for Chronic Low Back Pain: A Systematic Literature Synthesis. Neurosurgery 1995;37:1088-1096.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 19 04 2016

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy