Domande frequenti (FAQ) – Neurostimolatori

Cos'è un neurostimolatore e come funziona?

Un neurostimolatore è un piccolo dispositivo impiantato chirurgicamente, grande circa quanto un cronometro, che invia un segnale elettrico allo spazio epidurale, vicino al midollo spinale, attraverso uno o più elettrocateteri (speciali fili medici). Il segnale impedisce ai messaggi di dolore di raggiungere il cervello.

A chi è adatta la neurostimolazione?

Si consiglia di rivolgersi al medico per stabilire qual è il trattamento più appropriato per il proprio tipo di dolore. La scelta del trattamento dipende dal tipo di dolore, dalla sua intensità e dalla risposta al trattamento. Se il medico ritiene che la neurostimolazione sia un metodo appropriato, è possibile sottoporsi a un test di screening per la neurostimolazione per sperimentare la terapia e capire se funzionerà.

Cosa si prova durante la neurostimolazione?

La sensazione avvertita durante la neurostimolazione varia da persona a persona, ma la maggior parte dei soggetti riporta una leggera sensazione di formicolio nell'area del dolore.

La neurostimolazione elimina completamente il dolore cronico?

Generalmente, chi trova il trattamento utile, sperimenta oltre il 50% di sollievo dal dolore.1-6 Tuttavia, la neurostimolazione non elimina la fonte di dolore, perciò la percentuale di riduzione del dolore varia da persona a persona.

Il sistema di neurostimolazione elimina altre fonti di dolore?

Il sistema di neurostimolazione non fornisce sollievo da altri tipi di dolore quali mal di testa, mal di stomaco o dolore provocato da fratture.

Quanto è grande un neurostimolatore?

Il dispositivo è grande all'incirca quanto un cronometro. Dimensioni e peso effettivi variano in base al modello.

Di che tipo di intervento si tratta?

L'intervento chirurgico per l'impianto di un neurostimolatore dura all'incirca 1-3 ore e potrebbe richiedere il ricovero in ospedale.

Bibliografia

  1. North R, Kidd D, Zuhurak M, et al. Spinal Cord Stimulation for Chronic, Intractable Pain: Experience Over Two Decades. Neurosurgery 1993;32 384-395.
  2. Kumar K, Toth C, Nath R, et al. Epidural Spinal Cord Stimulation for Treatment of Chronic Pain – Some Predictors of Success. A 15-Year Experience. Surg Neurol 1998;50:110-121.
  3. De La Porte C, Van de Kelft E. Spinal Cord Stimulation in Failed Back Surgery Syndrome. Pain 1993;52:55-61.
  4. Devulder J, De Laat M, Van Bastalaere M, et al. Spinal Cord Stimulation: A Valuable Treatment for Chronic Failed Back Surgery Patients. J Pain Symptom Manage 1997;13:296-301.
  5. Burchiel K, Anderson V, et al. Prospective, Multicenter Study of Spinal Cord Stimulation for Relief of Chronic Back and Extremity Pain. Spine 1996;21:2786-2794.
  6. Turner J, Loeser J, Bell K. Spinal Cord Stimulation for Chronic Low Back Pain: A Systematic Literature Synthesis. Neurosurgery 1995;37:1088-1096.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 05 12 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy