La storia di Gary

Gary stava lavorando come pittore nel 2005. Durante il sollevamento di cinque litri di vernice secca, un pomeriggio, ha avvertito uno strappo. Una risonanza magnetica ha mostrato due dischi sporgenti e un’ernia del disco al livello L2-3, L3-4 e L4-5. Il dolore di Gary è iniziato nella parte bassa della schiena, si è poi irradiato alle gambe, e ha provocato l’intorpidimento dei piedi. Non era piú in grado di lavorare.

Nessun miglioramento in vista

Il medico di Gary gli suggerì tre diversi chirurghi specializzati nella spina dorsale. Tutti hanno convenuto che una fusione potrebbe risolvere il problema, ma nessuno avrebbe eseguito la procedura dato che Gary aveva solo 53 anni. Gary si è sottoposto ad una visita da uno specialista del dolore che gli ha prescritto una terapia fisica e una medica. Sfortunatamente la terapia fisica non ha sortito alcun sollievo e quella farmacologia garantì un sollievo temporaneo. Gary si preoccupava sempre più di diventare dipendente dal farmaco, e gli effetti collaterali erano problematici.

Che cosa può fare la Neurostimolazione

Dopo aver scartato le altre possibilità, lo specialista del dolore di Gary gli parlò della neurostimolazione. Gli raccomandò un test di screening per vedere se Gary sarebbe un buon candidato per la terapia. Durante lo screening, due elettrodi furono collocati nella zona lombare e due più vicini alle L10 e L11. Quando il dispositivo fu acceso, Gary afferma di aver provato sollievo per la prima volta in 2 anni.

I rischi della Neurostimolazione.

A Gary venne impiantato chirurgicamente il dispositivo nel gennaio del 2007. Non ha incontrato particolari complicanze chirurgiche, come infezioni ed emorragie, anche se queste complicanze possono verificarsi. Gary è consapevole del fatto che ci sono rischi associati all’impianto del dispositivo, inclusi erosione della pelle, reazioni allergiche, la perdita del sollievo dal dolore, e la stimolazione della cassa toracica, ma non ha sofferto nessuno di questi effetti fino ad oggi.

Grandi Miglioramenti

Sotto il profilo mentale e fisico, Gary riferisce di grandi miglioramenti con la neurostimolazione. Ha ritrovato una maggiore lucidità, non è più irascibile con la famiglia e può guidare di nuovo grazie al fatto che il suo dolore è più gestibile e che non ha bisogno di assumere alcun farmaco. Sta considerando anche di ritornare a lavorare. Gary paragona la sensazione di stimolazione con un massaggio sulla schiena. Dice che il dispositivo mantiene il suo livello di disagio al di sotto di 4 sulla scala del dolore. Per Gary, la neurostimolazione è stata evidentemente un'ottima alternativa all’intervento chirurgico alla schiena. Questa soluzione ha superato il suo timore di tossicodipendenza e il dispositivo ha notevolmente migliorato la sua qualità della vita.

Questa testimonianza riflette un'esperienza personale. Non tutte le persone potrebbero ottenere lo stesso risultato clinico. Ti consigliamo di confrontarti con il tuo specialista di riferimento per considerare tutte le opzioni terapeutiche.

Ultimo aggiornamento: 03 12 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1

Per maggiori info

Associazione Onlus NE.MO (NeuroModulazione)

    www.nemoitalia.it
Italy