Domande e risposte – Terapia con DBS

Cos'è la stimolazione cerebrale profonda (DBS) per il disturbo ossessivo-compulsivo?

La DBS utilizza un dispositivo medico impiantato chirurgicamente, simile a un pacemaker cardiaco, per inviare impulsi elettrici a specifiche aree del cervello. La stimolazione elettrica può aiutare a ridurre alcuni dei sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo.
Per saperne di più

Quali sono i componenti impiantati del sistema di DBS?

Il sistema di DBS prevede l'impianto dei seguenti componenti:

  • due elettrocateteri – sottili fili isolati dotati di quattro elettrodi alle estremità. Gli elettrocateteri vengono impiantati nel cervello;
  • due estensioni – cavi connessi agli elettrocateteri che decorrono sottopelle dal capo fino alla parte superiore del torace;
  • un neurostimolatore – collegato all'estensione. Questo dispositivo compatto e sigillato, simile a un pacemaker cardiaco, contiene una batteria e componenti elettronici. Il neurostimolatore viene impiantato sottopelle nel torace, al di sotto della clavicola. A seconda delle necessità possono essere impiantati uno o due neurostimolatori.

    Il neurostimolatore, talvolta denominato “pacemaker cerebrale”, produce gli impulsi elettrici necessari per la stimolazione. Questi vengono condotti attraverso la prolunga e l'elettrocatetere a determinate aree del cervello e possono essere regolati in modalità wireless per controllare o modificare le impostazioni del neurostimolatore.

Per saperne di più

Come viene regolata la stimolazione?

Per regolare la stimolazione, il medico utilizzerà un programmatore che comunica con il neurostimolatore in modalità wireless per calibrare la stimolazione in modo non invasivo e individuare il livello più adatto alle esigenze del paziente.
Per saperne di più

Quali benefici offre la DBS?

La DBS può essere utilizzata negli adulti con grave disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) cronico resistente ai farmaci quale alternativa alla capsulotomia anteriore. La DBS è un trattamento conservativo, regolabile e reversibile.
Per saperne di più

Quali sono i potenziali rischi della DBS?

Tra i rischi della DBS rientrano i rischi correlati all'intervento chirurgico, gli effetti collaterali della stimolazione o eventuali complicanze legate al dispositivo.
Per saperne di più

Qual è la storia della stimolazione cerebrale profonda (DBS)?

Dagli anni Sessanta neurologi e neurochirurghi usano la stimolazione elettrica per localizzare e distinguere specifiche aree del cervello. Medtronic ha sviluppato la tecnologia di stimolazione cerebrale negli anni Ottanta, insieme a ricercatori di fama internazionale.

Dal 1997, oltre 60.000 pazienti in tutto il mondo affetti da malattia di Parkinson, tremore essenziale e distonia hanno adottato le terapie di stimolazione cerebrale profonda.1

La DBS è in grado di curare il disturbo ossessivo-compulsivo?

Al momento non esistono cure per il disturbo ossessivo-compulsivo. La terapia con DBS può trattare alcuni dei sintomi della malattia, ma non è in grado di curare la malattia. Ciò implica la probabile ricomparsa dei sintomi nel caso in cui la stimolazione venga interrotta.

Bibliografia

  1. Medtronic, Inc. dati in archivio.

L'informazione contenuta in questo sito web non deve sostituire eventuali e possibili visite e colloqui con medici e specialisti di riferimento. Confrontati sempre con i tuoi riferimenti medici per la miglior diagnosi e terapia disponibile per la tua condizione clinica individuale.

Ultimo aggiornamento: 17 12 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy