La storia di Helen

Non c’era mai stato alcun segnale che potesse indicare che Helen avesse un aneurisma aortico addominale. Successivamente si scoprì che il padre di Helen era morto proprio a causa di un aneurisma aortico addominale nonostante lui non ne sapesse nulla. Così fu subito chiaro che Helen aveva bisogno di uno screening: quest’ultimo si rivelò la migliore cosa della sua vita. Quindi Helen chiamò il suo medico che le indicò un cardiologo che eseguiva lo screening e scoprì che aveva un aneurisma all’altezza (nell’area) dell’aorta proprio sopra l’ombelico. Quando l’aneurisma venne scoperto non aveva ancora una dimensione tale da richiedere un intervento chirurgico. Così Helen venne posta sotto osservazione, recandosi a regolari visite dal cardiologo per monitorare la dimensione e la forma dell’aneurisma. Quando l’aneurisma raggiunse la grandezza adeguata per l’intervento chirurgico, Helen si ricoverò in ospedale e si preparò per il trattamento. Il cardiologo era convinto che la chirurgia a cuore aperto fosse il miglior approccio ma Helen non era d’accordo con questa tesi e volle sentire un’altra opinione. Suo figlio trovò un medico, il dottor Jason Lee, che era un esperto di stent endovascolare. Helen lasciò l’ospedale su una sedia a rotelle e andò a trovare lo specialista. Ancora oggi ricorda quella visita. Il medico la fece sedere, le tenne la mano e l’ascoltò. Poi le spiegò la procedura endovascolare e rispose alle sue domande. Fu come una ventata d’aria fresca. Helen si sottopose all’intervento in cui le fu innestato uno stent. Riprese la sua vita normale solo dopo due settimane dall’intervento. Helen oggi si sente fortunata e consiglia a tutti di eseguire uno screening così come si fa con il cancro del colon; in fondo basta solo trovare uno specialista di cui fidarsi e con cui discutere dei rischi e dei benefici.

Questa testimonianza riflette un'esperienza personale. Non tutte le persone potrebbero ottenere lo stesso risultato clinico. Ti consigliamo di confrontarti con il tuo specialista di riferimento per considerare tutte le opzioni terapeutiche.

Ultimo aggiornamento: 25 11 2010

Section Navigation

Approfondimenti

Contatti

Medtronic Italia S.p.A.
Medtronic
Via Varesina 162
20156 Milano
Italia
work Tel. +39 02 24137.1
work Fax +39 02 24138.1
Italy